La canapa terapeutica nell’antica Cina


La canapa terapeutica nell’Antica Cina

Originaria dell’Asia centrale, la canapa è probabilmente una delle prime piante ad essere coltivata nel mondo. Unica pianta che può essere utilizzata al contempo come droga o come fibra, la canapa fa parte della cultura dell’uomo da più di 10 mila anni, quando veniva utilizzata per produrre fibre tessili e reti da pesca e ne venivano consumati i semi. Tracce di queste consuetudini sono state trovate in siti neolitici di Cina, Siberia, Taiwan, Turkestan e Hong Kong.

La più antica testimonianza letteraria legata alla cannabis usata in ambito medico si trova nella letteratura cinese, in un trattato di farmacologia attribuito all’Imperatore Shen Nung, datato 2737 a.C. La cultura cinese si interessò principalmente alle potenzialità curative, tralasciando quelli che erano i risultati secondari
causati dalla sua assunzione. Era usata principalmente sotto forma di bevanda per curare patologie dolorose interne, o come anestetico nel corso delle operazioni. Il seme di canapa veniva utilizzato per garantire longevità e buona salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *